Warning: preg_grep() [function.preg-grep]: Compilation failed: nothing to repeat at offset 1 in /membri/telenovelasita/blog/wp-content/plugins/xlanguage/xlanguage.php on line 634

Warning: array_shift() expects parameter 1 to be array, boolean given in /membri/telenovelasita/blog/wp-content/plugins/xlanguage/xlanguage.php on line 637
MANUELA (Argentina, 1991) | Telenovelas Italia
Crea sito

No public Twitter messages.

ago-26-2012


MANUELA (Argentina, 1991)
Isabel Guerrero è una ragazza ricca e molto viziata, abituata ai viaggi e alla bella vita che, proprio di ritorno nella natìa Buenos Aires, si incontra con Francesco Salinas, un uomo a cui lei non dà troppa importanza, ma che di lei si innamora a prima vista; tornata a casa, apprende dalla madre, in punto di morte, una verità sconvolgente: non è sua figlia, ma è la figlia della loro governante Miranda, avuta in gioventù durante una relazione clandestina quando abitava in Sicilia; inoltre Isabel riceve notizia delle precarie condizioni economiche in cui versa la famiglia Guerrero e così, per salvare la propria situazione finanziaria, lascia il fidanzato di sempre, Emilio, e decide di sposare Francesco, portando con sé a vivere nella nuova casa Miranda, che non accetta come madre e continua a trattare come una governante.
Il padre di Isabel, Corrado, si è sposato in Argentina ed ha avuto una figlia, Manuela, che all’inizio della storia è una bambina.
Trascorrono gli anni e per Isabel è un susseguirsi di duri colpi: scopre di non poter dare a Francesco il figlio che tanto desiderava, in quanto sterile, ed insieme a Miranda ricatta un medico per falsificare i risultati dei test e far risultare sterile Francesco; inoltre scopre di essere affetta da una grave malattia cutanea che le deturpa la bellissima pelle riempiendola di macchie.
Manuela è diventata nel frattempo una bellissima ragazza, amata dal cugino Rudy, incredibilmente somigliante ad Isabel, tanto che questa somiglianza, scoperta per caso, non sfugge al padre, il quale però muore di infarto; per superare lo shock, Manuela incontra in viaggio Francesco, in crisi matrimoniale e tra i due nasce qualcosa, tanto che Manuela resta incinta ma perde il bambino in seguito ad un incidente avuto dopo una discussione con Isabel, che, sospettando qualcosa, aveva nel frattempo raggiunto il marito.
Di ritorno a Buenos Aires Isabel e Francesco decidono di darsi una nuova chance e partire per un viaggio in barca ma hanno un grave incidente in seguito a cui Isabel è data per morta mentre, in realtà è naufragata su un’isola, completamente sfigurata nel volto, e di lei si occupa un’anziana del luogo, Zaira….
Francesco ritrova Manuela, e dopo aver fatto irruzione in chiesa interrompendo il matrimonio della sua amata con Rudy, la porta via con sé, la sposa e l’accoglie nella sua casa… per Manuela è l’inizio di un incubo: dovrà subire la follia di Miranda, il ritorno in casa di Isabel, che si aggirerà per la casa, di nascosto, con una maschera che copre il volto irrimediabilmente deturpato, e la presenza della misteriosa ed inquietante “Anais”, con cui Isabel stringerà un mortale patto di sangue, un’assassina a sangue freddo che usa come arma il suo temibile spillone per capelli….
Inizialmente la più classica delle telenovelas che si trasforma in un thriller ricco di colpi di scena ed una escalation finale da mozzare il fiato….

Isabel
Manuela
Grecia Colmenares Villana. Prima moglie di Francesco
Protagonista. Sorellastra di Isabel
Francesco Jorge Martinez Protagonista
Marina Marita Ballestreros Sorella di Francesco
Miranda Maria Rosa Gallo Villana. Madre naturale di Isabel
Rudy Gabriel Corrado Cugino di Manuela e innamorato di lei
Mariana Silvia Kutika Cugina di Manuela
Emilio Gustavo Guillen Innamorato respinto di Isabel
Marcella Cristina Murta Madre di Manuela
“Anais”
Isabel (bendata)
Vita Escardó Villana. Stringe un patto di sangue con Isabel
Madame Guerrero Hilda Bernard Madre (adottiva) di Isabel
Ulderico Pintos Pachi Armas Villano. Avvocato di Isabel
Leopoldo Fabián Pizzorno Secondo marito di Marina
Marcello Giorgio Mastrota Innamorato di Marina
Zaira Nya Quesada Si occupa di Isabel dopo l’incidente
Gabriella Nelly Prono Zia di Francesco. Sensitiva.
Antonio Moreno Jean Pierre Noher Amico e collaboratore di Francesco
Gustavo Alberto Lago Pretendente di Mariana

Altri interpreti: Andrea Bonelli (Silvina, amica di Marina), Lita Soriano (Amelia, proprietaria della pensione a Roma dove alloggiano Rudy e Manuela), Carlos Mena (Lorenzo, domestico), Fabiana Gonzales Roth (Celeste, domestica), Horacio Menite (Leonardo, collaboratore di Francesco), Eduardo Sapac (Arthur Wilson, pittore; si innamora di Marcella), Aldo Braga (Corrado Verezza), Maurice Jouvet (Bernardo, autista di casa Guerrero; in una puntata successiva interpretato da Rodolfo Brindisi), Veronica Lercari (Caterina, domestica), Veronica Meneguzzi (Nina, pretendente di Rudy), Magali Moro (Rossella, figlia di Amelia e innamorata di Rudy) Fabio Testi (Carlo), Vanessa Gravina (Anna).

Una delle scene (giustamente) CULT della storia: Isabel Guerrero che, dopo l’operazione di chirurgia plastica, si toglie le bende per vedere il risultato….

Immagine anteprima YouTube

Grecia Colmenares interpreta qui due personaggi: Isabel e la vera protagonista, Manuela; dei due personaggi il più interessante è senza dubbio quello di Isabel, che fin dall’inizio ha un bel caratterino….

Immagine anteprima YouTube

Francesco fa irruzione in chiesa dove Manuela sta sposando Rudy…. e interrompe il matrimonio; a seguire, scazzottata tra Francesco e Rudy

Immagine anteprima YouTube

La seconda parte della telenovela assume connotazioni decisamente horror con l’apparizione della misteriosa ed inquietante Anais….

Immagine anteprima YouTube

Altro video dai connotati decisamente thrilling….

Immagine anteprima YouTube

Inoltre….. Forse non tutti sanno che in questa telenovela c’è un po’ di Italia, ovvero le apparizioni di Giorgio Mastrota, Fabio Testi e Vanessa Gravina; inoltre, le scene girate a Roma e al Sestriére.

Questa telenovela ha un remake peruviano del 1999 (mai trasmesso in italia), dal titolo “Isabella, mujer enamorada” avente come protagonista Ana Colchero, da noi apprezzata in altre produzioni (Cuore selvaggio ma anche Tu sei il mio destino e Io non credo agli uomini), nel doppio ruolo delle due protagoniste, positiva e negativa, che qui si chiamano Isabella e Clara, e sono, a differenza di Manuela, due gemelle
le principali differenze tra “Isabella, mujer enamorada” e “Manuela” sono (a cura di Alessandro Senapo)

- l’inizio della storia: Leandra è una povera contadina che si innamora del figlio dei padroni della tenuta; rimasta incinta, dà alla luce due gemelle, Clara e Isabella; essendo venuta a sapere che i padroni di casa vogliono sottrarle le figlie per affidarle al loro vero padre e alla legittima moglie Rosario, una donna sterile, decide di fuggire con le figlie ma riesce a portare con sé soltanto Clara, mentre Isabella rimane con la famiglia del padre naturale; successivamente Leandra trova ospitalità presso la casa della ricca madame Rivue, a cui affida sua figlia Clara perché cresca come una donna ricca e raffinata, dal momento che Madame Rivue, a sua volta, non può avere figli; Leandra, rinunciando ad ogni diritto su sua figlia, accetta di vivere come governante in casa Rivue.
- All’inizio della storia arrivano nella casa dove crescerà Isabella, due bambini, figli di due loro parenti morti per malattia; a differenza di quanto avviene in Manuela, Isabella, trascorsi gli anni, è realmente innamorata di suo cugino, e soltanto dopo dure lotte rinuncerà a lui per via del vincolo di sangue
- Isabella è una donna volitiva e determinata, a differenza di Manuela, la quale, invece, (diciamolo, in perfetto stile Colmenares) è piuttosto lamentosa e sembra in balia degli eventi; Clara, d’altronde, non ha la complessa e travagliata evoluzione di Isabel (da ragazza semplicemente viziata a villana e assassina) ma nasce come ‘villana’ fin da subito.
- Dopo l’incidente, Clara rimane sfigurata, ma, in questa telenovela, riesce a recuperare il suo vero volto; per cui non esiste nulla di paragonabile al personaggio di “Anais” che appare in Manuela, e Clara porta avanti la sua vendetta personalmente.
- Leandra impazzisce molto prima di Miranda (in Manuela) in quanto è consapevole che la persona a cui sta facendo del male (Isabella) è anche lei, in questo caso, sua figlia.
- Il finale è abbastanza simile, con Clara che tenta di appiccare un incendio e poi di uccidere l’ex marito con un coltello, prima di finire uccisa (come nel suo precedente) da sua madre che, anche qui, le spara.
- Isabella, mujer enamorada è ambientata negli anni ’30 del ’900, e in questo presenta delle somiglianze con Luz Maria, un remake della notissima “Stellina”, anche questo peruviano e trasposto, rispetto alla versione da noi conosciuta, in ambientazione d’epoca; il protagonista di Isabella è lo stesso di Luz maria, Christian Meyer.

Si segnala, nella parte di Rosario (madre acquisita di Isabella) l’attrice Yajaira Orta, da noi apprezzata in “Fiori d’arancio” ma anche su “La ragazza del circo” e nella parte iniziale di “Rubi” come villana (sostituita in seguito per motivi di salute)

In questo video, la sigla di “Isabella, mujer enamorada”

Immagine anteprima YouTube

Ma detto tutto ciò, da dov’è partita l’idea originale per questa bellissima telenovela?
La storia originale è brasiliana, di Manoel Carlos (ampiamente citato nei titoli di testa dei due remake successivi), e corrisponde a “Marina, a sucessora” del 1978; rispetto a Manuela, la storia qui inizia con la prima moglie del protagonista che è già morta da tempo, e la seconda moglie, Marina, costretta a vessazioni di ogni tipo dalla governante, devota alla sua prima padrona anche dopo la sua morte, e costretta alla soggezione che le incute il grande quadro della prima moglie di suo marito, che troneggia nella sala principale; i protagonisti di A Sucessora erano Suzana Vieira e Rubens De Falco; ecco un video molto indicativo…

Immagine anteprima YouTube

Sigla completa di “Marina, a sucessora”

Immagine anteprima YouTube

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Sponsors

Powered by AlterVista